Popolazione dell'Italia Centrale colpita dal sisma - aggiornamento

Come già reso noto, di circa 1.250.000 euro raccolti a favore delle popolazioni dell'Italia Centrale, 250.000 sono stati subito impegnati per il progetto che ha consentito la ricostruzione e l'acquisto degli arredi interni della scuola per l'infanzia a Norcia la cui inaugurazione si è tenuta il 22 dicembre dello scorso anno. Vi erano stati anche numerosi incontri, ad Amatrice, con il Sindaco Sergio Pirozzi al quale era stata offerta la disponibilità di Prosolidar a valutare insieme ulteriori progetti da sostenere al di fuori di quelli già programmati dalla Protezione Civile. Da ultimo, si era ipotizzato di realizzare una palestra da annettere al costruendo plesso scolastico ed utilizzabile dagli allievi della scuola elementare, media e superiore. Il Sindaco Pirozzi si era detto favorevole alla proposta riservandosi di farci avere notizie al riguardo. Dopo numerosi solleciti da parte nostra, trascorsi inutilmente tre mesi, siamo casualmente venuti a conoscenza dell'avvenuta assegnazione del progetto ad altro partner.

Preso atto di tale incresciosa situazione, abbiamo prontamente individuato una valida soluzione alternativa in altro comune del “cratere” altrettanto bisognoso di aiuti, soluzione che è stata fatta propria dal nostro C.d.A. e che, una volta ottenute tutte le necessarie autorizzazioni, verrà avviata per concludersi prevedibilmente in concomitanza con l'inizio del nuovo anno scolastico.

Si tratta, in particolare, del comune di Montereale dove sia la Casa Comunale che la scuola per l’infanzia erano state dichiarate non agibili senza possibilità alcuna di essere recuperate.

Il progetto risolverà ambedue i problemi, poiché prevede un’unica struttura di circa 500 mq complessivi più il portico, nella quale troveranno sistemazione sia gli uffici Comunali che la Scuola. La realizzazione è stata affidata alla ditta Rubner che già aveva realizzato, con risultati più che soddisfacenti, la scuola per l'infanzia a Norcia. Il costo si aggira intorno ai 950.000 euro chiavi in mano.

Non appena firmata con il Sindaco di Montereale, Massimiliano Giorgi, la Convenzione che regolerà il rapporto tra il Comune e la Fondazione, la stessa sarà portata all’approvazione del Consiglio comunale e potrà, quindi, darsi il via ai lavori. I tempi si prevedono molto brevi. 

Di seguito, il prospetto provvisorio di quella che sarà la struttura ultimata.