Progetto per il miglioramento della salute nelle scuole - Coastal School Health Project

Dati generali progetto

Anno: 2012
Paese: Kenya
Località: Distretto di Magarini
Associazione: Amref
Valore del progetto: € 99.340,00
A carico di Prosolidar: € 65.000,00
Percentuale finanziata: 65,43%


SITO WEB: http://aziende.amref.it

Obiettivo

Costruzione di cisterne e servizi igienici per le scuole e formazione sull'utilizzo

Destinatari

Bambini di 4 scuole  del distretto di Magarini ( Kenya)

Descrizione del progetto

L’ intervento consiste nella scelta di affiancare alla costruzione nelle scuole di pozzi, aule, cisterne per l’acqua potabile e servizi igienici – separati per maschi e femmine – percorsi formativi per adulti e bambini al fine di diffondere tra essi la conoscenza di pratiche igienico-sanitarie adeguate, promuovere un corretto uso dei servizi igienici e idrici realizzati, diffondere una cultura ambientale. Oltre alla costruzione è necessario avviare anche un percorso formativo per l'utilizzo corretto delle strutture stesse. In particolare, il progetto prevede la partecipazione attiva dei membri comunitari e lo sviluppo delle loro capacità attraverso attività di formazione e sensibilizzazione. AMREF propone a Prosolidar di contribuire al sostegno di 7158 persone nel distretto di Magarini, in Kenya, garantendo salute e accesso all’istruzione ai bambini di 4 scuole in un anno. Questo importante intervento prevede la realizzazione di strutture (aula, sistemi di raccolta di acqua piovana, pozzi, servizi igienici), la distribuzione di materiale e l’integrazione fondamentale della formazione a tutti i bambini, i docenti ed i genitori coinvolti.

Conclusioni

In primis sono stati creati e equipaggiati sistemi di raccolta, nelle scuole, dell’acqua piovana con cisterne per lo stoccaggio e la costruzione di infrastrutture idriche (trentasette pozzi sono stati completati e sono attualmente in uso) aumentatando notevolmente la disponibilità di fonti di acqua potabile.Nella seconda fase invece vi è stato un accrescimento della capacità delle comunità e delle autorità distrettuali di pianificare, implementare e valutare interventi e misure per l’accesso all’acqua e cura dell’ambiente grazie ad incontri di mobilizzazione e sensibilizzazione comunitaria. Successivamente infatti si è assistito alla creazione e formazione di vari comitati di gestione delle fonti idriche e dei servizi sanitari e alla formazione di tecnici. Nella terza fase si è potuta riscontrare una ridotta incidenza delle malattie legate all’acqua e alle cattive pratiche igienico sanitarie di base in quanto si è attivata una promozione ed educazione sanitaria di igiene e cura dell’ambiente a bambini e insegnanti. Tutto ciò è stato possibile grazie al completamento di quattro latrine presso la scuola primaria di Mjanaheri e di quattro latrine presso la scuola primaria di Garithe, l’utilizzo di queste latrine rappresenterà un miglioramento per 320 bambini. Insieme alle latrine sono state terminate anche le dodici postazioni per il lavaggio delle mani in prossimità delle latrine. Per quanto concerne la costruzione di classi in muratura nelle scuole, sono in costruzione due aule nella scuola primaria di Majenjeni; due Aule nella scuola primaria di Midodoni. Inerente la promozione igienica e ambientale, sono state organizzate delle giornate mondiali, come la Giornata Mondiale dell’Acqua, Giornata Mondiale della Tubercolosi, Giornata Mondiale contro la Malaria, Giornata Internazionale delle Donne, diventate occasione di coinvolgimento e sensibilizzazione delle comunità coinvolte, utili per promuovere le buone pratiche igienico sanitarie e per imparare con esempi pratici di successo avvenute in altri gruppi.