Via al cantiere per la realizzazione di un ospedale pediatrico di Emergency in Uganda

Il giorno 10 febbraio, ad Entebbe, Gino Strada e Renzo Piano, insieme al Presidente della Repubblica Ugandese Museveni ed al Ministro della sanità Jane Ruth Aceng, hanno dato il via alla realizzazione del progetto di Emergency in Uganda che prevede un centro di eccellenza in chirurgia pediatrica che sorgerà sul lago Vittoria, a 35 km dalla capitale Kampala, su uno splendido sito donato dal Governo.

All’evento ha, altresì, partecipato l’Ambasciatore italiano Domenico Fornara.

La giornata ha segnato un evento di grande rilevanza per il Paese; del resto, ciò, è confermato dal rango delle massime Autorità intervenute.

La Fondazione Prosolidar, nell’occasione rappresentata dal suo Presidente, Giancarlo Durante e dal Segretario Generale Ferdinando Giglio, era stata la prima ad aver aderito al progetto e, prima tra i partner, con un impegno economico pari a circa € 3.700.000 destinati alla realizzazione del blocco operatorio.

In un contesto in cui la mortalità infantile sotto i 5 anni di età è di 138 bambini per mille nati vivi, si impone la sfida di portare sanità di eccellenza e gratuita in Africa.

L’ospedale, il cui completamento è previsto per la fine del prossimo anno, sarà costituito da 3 sale operatorie e 78 posti letto. Funzionerà anche da centro di formazione di giovani dottori e infermieri provenienti dall’Uganda e dintorni.

Inoltre, sarà un centro di riferimento non solo per i pazienti ugandesi ma anche per i bambini con necessità chirurgiche provenienti da tutta l’Africa.

Grande soddisfazione da parte di Prosolidar che rafforza ancora di più le sue capacità di intervento anche dal punto di vista internazionale.